sabato, luglio 05, 2003

L'Unione italiana lavoratori Polizia contro la patente a punti

(Kwnews) Dove si prenderanno gli uomini per fronteggiare l'emergenza legata ai nuovi inserimenti per le segnalazioni della patente a punti? Se lo chiede l'Unione italiana lavoratori Polizia di stato (Uilps), secondo la quale "la nuova patente a punti e l'inasprimento delle sanzioni per i trasgressori del codice della strada serviranno a ben poco se non si adegueranno gli organici della Polizia stradale che non riesce, nelle autostrade, a garantire efficienti servizi di vigilanza. Le norme da sole non bastano, se si vuole un maggior controllo della viabilità".

Infatti, per il sindacato di polizia, bisogna essere consapevoli che "la sicurezza ha un costo e con i bilanci tagliati dell'ultima finanziaria, la Polizia di stato puo' fare ben poco. Non ci sono gli uomini per formare le pattuglie, scarseggiano persino i fondi per la benzina, e non ci sono le autovetture".

Anche per queste ragioni, la Uilps critica fortemente i vertici della Polizia stradale, e chiede al "capo della Polizia di affrontare con urgenza il problema" poichè "ritiene che vi sia anche la necessità di una riorganizzazione del servizio".

Nessun commento: