lunedì, settembre 09, 2002

Economia, Padoa Schioppa: Italia è poco credibile

Cernobbio, 12:54

Durissimo intervento di Tommaso Padoa Schioppa al workshop Ambrosetti di Cernobbio. Secondo quanto è possibile ricostruire, il membro italiano del board della Bce ha definito "ancora malata" la finanza pubblica del nostro paese ricordando l'alto debito e la necessità di ulteriori sforzi per il risanamento.

Padoa Schioppa ha descritto come "ambigua e incomprensibile" la politica italiana, ricordando che tra gli artefici della costruzione europea ci sono De Gasperi, Martino e La Malfa. Tra i cinque punti in agenda per l'Italia, Padoa Schioppa ha ricordato che l'apparato statale "non funziona" così come dovrebbe, mentre c'è ancora carenza di mercato". Nel complesso, secondo Padoa Schioppa, l'Itala "è poco credibile" in Europa, tanto che il rating per affidabilità "è bassissimo". (KwNews/Red)


Padoa-Schioppa: superare 3% non è rottura Patto stabilita'

Francoforte, 13:16

Secondo il banchiere centrale Tommaso Padoa-Schioppa, superare il tetto del 3% nel rapporto deficit-pil non significa ancora infrangere il patto di stabilità. La dichiarazione è contenuta in un'intervista pubblicata oggi su Die Welt.

Il rischio che i tre principali paesi dell'area euro - Germania, Francia e Italia - quest'anno non rispettino il criterio del 3%, per Padoa-Schioppa non rappresenta una minaccia al Patto, che "non è troppo rigido e impedisce piuttosto, anche in tempi di difficoltà economica, che alcuni paesi possano condurre una politica finanziaria a danno della Comunità".

Un allentamento del Patto, secondo l'economista italiano, non è sull'agenda né dei ministri finanziari né della Commissione europea. "Finora la discussione è avvenuta sui giornali e tra singoli economisti", ha spiegato Padoa-Schioppa, per il quale "le discussioni sono benvenute se rappresentano una fase del processo di consolidamento di una disciplina".(red)

Nessun commento: